imparolarte:

Giuliano Mauri, Cattedrale vegetale, 2001

“Tra i suoi interventi, quello più noto rimane la Cattedrale vegetale (2001) progettata per la rassegna Arte Sella in Valsugana (Trentino). Questa costruzione, composta interamente di rami intrecciati, si erge, con le sue tre navate e ottanta colonne, come un’architettura gotica in cima a un’altura erbosa al centro del bosco. All’interno di ciascuna colonna, Mauri ha collocato una betullacea progettando che, dopo circa un ventennio, gli alberi, crescendo, avrebbero preso il posto della struttura artigianale e conquistato lo spazio. Così come le 7000 Querce di Beuys, l’opera è destinata a modificarsi anche dopo la scomparsa del suo ideatore: l’atto creativo è passato dalla mano dell’artista a quella della natura.”

Cristina Baldacci in “Artigiani del Paesaggio”, da Art e Dossier n°284, gennaio 2012

Advertisements

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s